L’altra verità

📚L’altra verità📚

Diario di una diversa

di Alda Merini

95E1D8A8-9D45-458C-93CF-88EB560D8618.JPG

Edito da: Rizzoli

⭐️⭐️⭐️  3 stelle (e mezzo)

In questo libro Alda Merini descrive la parte della sua vita passata in manicomio, dal momento in cui ci si è ritrovata all’improvviso, fino al difficile ritorno alla vita quotidiana. Ho sempre ammirato l’anima delicata della poetessa milanese, e mi sono voluta immergere in questo libro per scoprire di più su di lei. Secondo il mio personale parere si descrive l’esperienza sempre a grandi linee quasi con un certo distacco o timore di raccontare, almeno questo è quello che ho provato io leggendo. Come se volesse affrontare l’argomento, senza però andare fino in fondo. Si è focalizzata – giustamente – più sull’inno alla vita, che sugli orrori dell’ospedale psichiatrico, come elettroshock, medicine prese con la forza e torture psicologiche. Comunque nel complesso il libro scorre tra le pagine e si comprende bene il carattere di Alda, che nonostante la solitudine, l’abbandono, persino in quegli anni bui, non ha mai smesso di lottare e di cercare l’amore, ma soprattutto di amare la vita.

Citazioni:

“Avevo fame di cose vere, naturali, primordiali; avevo fame di amore. L’avrebbero mai capito gli altri?”

“E così, anche se noi dovevamo rigare dritti come soldati, e fingerci contenti, seguitavamo a morire giorno per giorno, senza che gli altri se ne accorgessero.”

© Foto e FlashReview a cura di Alessia Prestanti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...