Presentazione Ultimo Romanzo

Salve readers,

finalmente è arrivato per me un momento molto importante ed emozionante: la presentazione del mio ultimo libro: Il sapore delle lacrime.

Locandina_V1

Si svolgeranno due presentazioni: la prima data 15/06 a Poggio a Caiano (Prato) e la seconda 19/06 a Livorno. Chi di voi volesse partecipare e condividere con me questo momento speciale, è il benvenuto. Quindi siete tutti invitati!! 🙂 A fine presentazione faremo il firma-copie dei libri, dove firmerò le due copie per la vincitrice/vincitore del Giveaway. Vi ricordo che su i miei profili social trovate il post del Giveaway (avete tempo fino al 14 giugno ore 17:00, per partecipare).

Ringrazio Marta Rasetti, entusiasta relatrice di entrambe le presentazioni, Giacomo Mari, assessore alla cultura di Poggio a Caiano, che ha reso possibile la realizzazione dell’evento nella bellissima Biblioteca Inverni, presso le antiche scuderie medicee; la Libreria Erasmo, di Livorno che mi ha dato la disponibilità per farmi conoscere oltre il mio paese natale; il Gruppo Giova Production (onlus) di Poggio a Caiano, e le loro bravissime attrici Gaia e Giulia, che interpreteranno le letture degli estratti.

Ringrazio mio marito Giacomo, che mi aiuta quotidianamente nelle scelte e mi supporta in ogni occasione. La sua fiducia in me è tutto. È la mia roccia e il mio sole.

E poi… ringrazio il web, le lettrici e i lettori di iBooks e Kindle che, al di là dei no delle case editrici, con “Non ti vorrei” mi hanno fatto credere di più in me stessa e intraprendere questa strada con coraggio e voglia di scommettere su me stessa. Grazie per i 70 mila download e le 2500 recensioni. Spero che questo sia solo l’inizio di un cammino. I progetti ci sono. Aspettano solo di essere realizzati. E le storie di essere scritte.

Alessia

10 libri da sotto l’ombrellone (per inguaribili romantiche)

Buon pomeriggio readers,

l’estate è alle porte e oggi voglio parlarvi proprio di libri da infilare nella borsa mare tra telo e creme solari, e in questo caso mi rivolgo soprattutto a quelle di voi che prediligono il batticuore. A me personalmente piace spaziare tra vari generi, soprattutto fantasy, gialli, suspense e romance. Ma per quest’ultimi ho sempre avuto una certa predilezione. Ecco i 10 libri che vi consiglio se (un po’ come me) siete delle inguaribili romantiche, anche sotto l’ombrellone.

PS: I love you, Cecelia Ahern

ps-i-love-you-libro.jpgHolly e Gerry sono una di quelle coppie che vivono in simbiosi e fanno tutto insieme. Quando, all’improvviso, Gerry muore, Holly è devastata, ha l’impressione che la sua esistenza non abbia più alcun significato. Ma è anche arrabbiata, si sente tradita: lui aveva promesso che non l’avrebbe mai lasciata, come può ora farcela da sola? Gerry aveva previsto tutto questo e un giorno il postino recapita a Holly una busta da cui escono dieci lettere, ciascuna con il nome di un mese scritto sopra, e un dolcissimo “P.S. I love you” in chiusura.


Scrivimi ancora, Cecelia Ahern
318TXoird2L.jpg

Fin da bambini, Rosie e Alex, compagni di banco in una scuola elementare di Dublino, cominciano a scriversi letterine e bigliettini in una fitta e tenera corrispondenza. Così si scambiano inviti alle feste, progettano marachelle o sparlano di genitori e insegnanti. Il tempo passa, ma loro non cambiano modo di comunicare, utilizzando le e-mail e gli sms per i pettegolezzi dell’adolescenza e per confessarsi le rispettive prime esperienze sentimentali. Quando Alex è costretto a trasferirsi a Boston, Rosie pensa a sua volta di iscriversi a un’università americana. Ma, alla vigilia della partenza, un evento inaspettato la costringe ad annullare il viaggio. Divisi da un oceano e dalle circostanze della vita, continueranno a scriversi, perché il loro intensissimo legame è destinato a non interrompersi mai.


Il cavaliere d’inverno, Paullina Simons

71O+b2OaU8L.jpg

Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d’estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell’Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta suvbito un’attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l’assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo, Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.


I passi dell’amore, Nicholas Sparks

recensione-libro-i-passi-dell-amore-nicholas-sparks1.jpgA distanza di tempo, Landon Carter rivive con rimpianto i giorni della sua adolescenza a Beaufort, una sperduta cittadina del Sud. Erano gli anni Cinquanta e lui era il tipico ragazzo “ribelle” in una piccola comunità conformista e sonnolenta. Un giorno, proprio in occasione del ballo della scuola, viene lasciato dalla fidanzata e, controvoglia, invita Jamie, la riservata e devota figlia del pastore. Insieme non formano certo una coppia bene assortita, eppure il destino ha in serbo per loro la più straordinaria delle sorprese.


Le pagine della nostra vita, Nicholas Sparks

4122697_279277.jpg

North Carolina, 1946: il giovane Noah, tornato nel paese natale dopo la guerra, realizza il sogno – coltivato da tempo – di abitare nella grande casa vicino al fiume, da lui riportata all’antico splendore. Alla perfezione del quadro manca però Allie, una seducente ragazza incontrata anni prima, amata disperatamente nel breve spazio di un’estate e mai più ritrovata. Invece, un giorno lei ricompare, per vederlo un’ultima volta prima di sposarsi. Ma il destino ha deciso altrimenti, scrivendo per loro una storia diversa.


Io prima di te, Jojo Moges

ioprimadite-1.jpg

A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell’autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un’esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l’altro per sempre. “Io prima di te” è la storia di un incontro. L’incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo piccolo, sicuro, senza sorprese e senza rischi, e un uomo che ha conosciuto il successo, la ricchezza e la felicità, e all’improvviso li ha visti dissolversi, ritrovandosi inchiodato su una sedia a rotelle. Due persone profondamente diverse, che imparano a conoscersi senza però rinunciare a se stesse, insegnando l’una all’altra a mettersi in gioco.


Memorie di una geisha, Arthur Golden

image_book.php-2.jpeg

Circondate da un’aura di mistero, le geishe hanno sempre esercitato sugli occidentali un’attrazione quasi irresistibile. Ma chi sono in realtà queste donne? A tutte le domande che queste figure leggendarie suscitano, Arthur Golden ha risposto con un romanzo, profondamente documentato, che conserva tutta l’immediatezza e l’emozione di una storia vera. Che cosa significa essere una geisha lo apprendiamo così dalla voce di Sayuri che ci racconta la sua storia: l’infanzia, il rapimento, l’addestramento, la disciplina – tutte le vicende che, sullo sfondo del Giappone del ‘900, l’hanno condotta a diventare la geisha più famosa e ricercata. Un romanzo avvincente e toccante, coronato da uno straordinario ritratto femminile e dalla sua voce indimenticabile.


Ho il tuo numero, Sophie Kinsella

arton15636.jpgCosa accade se ti scippano il telefonino e tutta la tua vita è lì dentro? Ti senti persa, naturalmente. È quello che capita a Poppy, una scombinata fisioterapista prossima alle nozze con un affascinante docente universitario. Proprio quando il telefono le serve per una faccenda a dir poco urgente! Perché tra le altre cose, nel bel mezzo di una festa con le amiche ha appena perso il suo prezioso anello di fidanzamento, uno smeraldo come non ne ha mai visti nella sua intera esistenza. Poppy è nel panico, e mentre cerca affannosamente l’anello perduto cosa vede in un cestino dei rifiuti? Un cellulare nuovo di zecca che sembra aspettare proprio lei. È un attimo. Ed è suo. Non può permettersi il lusso di rimanere scollegata, non in questo momento. Ma di chi è quel telefono? E a cosa si riferiscono gli strani messaggi che riceve? Poppy non ha il tempo di farsi troppe domande. Ha un anello da ritrovare, un matrimonio da organizzare e qualche cosuccia in sospeso con i suoi futuri suoceri. Ma non sa che quel telefono e lo sconosciuto con cui si troverà a condividerlo le metteranno a soqquadro la vita.


La mia vita non proprio perfetta, Sophie Kinsella

41Fl6hXLwkL._SX322_BO1,204,203,200_.jpg

Katie è una ragazza di campagna di ventisei anni il cui sogno è diventare una londinese con la L maiuscola. Adora la vita della grande metropoli scintillante, ma il punto è che non se la può permettere. Come tante persone della sua età fa fatica ad arrivare alla fine del mese, anzi della settimana, tra stage mal pagati e lavori a termine è sempre a corto di soldi, vive in uno spazio minuscolo in coabitazione con altri ragazzi con cui non va esattamente d’accordo, si veste solo con abiti presi al mercato, mangia come un uccellino, ma nonostante tutto ciò resiste. Katie fa credere a tutti di avere una vita fantastica postando su Instagram foto patinate e modaiole, ma la verità è tristemente un’altra. Lei vorrebbe diventare come Demeter, anzi essere Demeter, la sua responsabile nella famosa agenzia di marketing in cui ora lavora, una quarantenne realizzata nella professione e nella vita, piena di glamour, sicura di sé e molto egocentrica. Ma quando improvvisamente Katie rimane di nuovo senza lavoro, è costretta a tornare a vivere dai genitori nel Somerset. Mortificata, vede svanire il suo sogno di carriera, ma ancora non sa che la partita è tutta da giocare. La mia vita non proprio perfetta è una commedia agrodolce che gioca con grande arguzia sul tema dell’apparire. Quante persone al mondo cercano di dare un’immagine di sé che non corrisponde affatto a quella vera, soprattutto sui social? Ancora una volta Sophie Kinsella dimostra un talento e una sensibilità ineguagliabili nel raccontare storie con grande empatia e ironia.


Colpa delle stelle, John Green

colpa-stelle-libro-cover2_emb4.jpg

Se il cancro che ti hanno diagnosticato a dodici anni, a sedici sembra in regressione è un miracolo. Ciò che la giovane Hazel ha imparato a proprie spese, però, è che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto ai coetanei, con una vita in frantumi i cui pezzi non si incastrano più. Un giorno però il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure, che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate. Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione per stare insieme è un miracolo, e in quanto tale andrà pagato.


Avevate già idee per quest’estate? Avevate già preparato qualche libro? Che genere prediligete di solito? Fatemi sapere nei commenti! 🙂

A presto,

Alessia

Ho il tuo numero

📚Ho il tuo numero📚

di Sophie Kinsella

FullSizeRender-3.jpg

Edito da: Mondadori

⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️5 stelle

La protagonista al femminile di questo romanzo è Poppy, una fisioterapista che ha appena perso il suo prezioso anello di fidanzamento. Non un anello qualsiasi, un costoso smeraldo antico regalatole dal suo quasi-marito Magnus, un affascinante e talentuoso docente universitario, con due genitori altrettanto prestigiosi. Non solo Poppy ha distrattamente perso il suo anello ad un evento in un hotel, ma mentre va in strada per trovare segnale al cellulare, glielo rubano di mano. Miracolosamente trova un Nokia in un cestino. Sembra appartenere ad una certa Violet, dell’azienda White Globe Consulting. Il cellulare suona e lei risponde. Da questo momento la vita di Poppy inizia a cambiare come lei non avrebbe mai immaginato. Un libro davvero piacevole, leggero e divertente, con un pizzico di romanticismo che fa sognare e quell’umorismo che ti migliora la giornata. Uno dei suoi libri più riusciti a mio parere. Con questo romanzo Sophie Kinsella si conferma una delle mie scrittrici preferite.

Citazioni:

“Qualsiasi cosa sia accaduta, la vita è troppo breve per non fare pace. La vita è troppo breve per portare rancore.”

“Sono la più dispiaciuta di tutte le persone dispiaciute che siano mai esistite.”

© Review a cura di Alessia Prestanti

La luce che c’è dentro le persone

📚La luce che c’è dentro le persone📚

di Banana Yoshimoto

Copia di IMG_7932.jpg

Edito da: Feltrinelli

⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️5 stelle

Questo breve racconto di Banana Yoshimoto è uno dei più emozionanti che abbia mai letto. Ti tocca nel profondo per la sua dolcezza e delicatezza. Si legge in una mezz’ora, perciò leggetelo! Questa storia mi ha fatto pensare ai petali rosa dei ciliegi in fiore che volteggiano nell’aria, fino a cadere per terra, nel muto rumore del silenzio. Ma parliamo del racconto. E’ ambientato in Giappone e l’autrice ci parla di un amico, e primo amore, Makoto. Un bambino dolce e tranquillo, figlio di una famiglia benestante che ha un negozio di dolci. Ma non tutto è come sembra, infatti il bimbo sembra essere figlio di un’amante del padre. Siccome è maschio, la vera madre viene ben pagata in cambio della rinuncia a Makoto. L’autrice descrive con soave dolcezza i pomeriggi passati con l’amico e i loro momenti di semplice felicità, quando lui preferiva stare nella brutta e piccola stanza di lei a leggere libri e magiare biscotti duri e cattivi. Purtroppo però il tempo insieme non è destinato durare. Ma alla fine è la luce dentro alle persone che riesce a scaldarti l’esistenza.

Citazioni:

“La sera, quando è ora di andarmene e scendo la scala di casa tua, nel negozio c’è sempre tuo papà, ci sono i clienti, l’odore dei libri, tutto è sempre uguale, e alla finestra della cucina si vede la luce gialla della lampadina accesa, e si sente rumore di tua mamma che prepara la cena. Mi piace tanto guardarlo mentre vado via.”

“Ah, ecco cosa significa durare nel tempo, pensai. Non è solo qualcosa di solido e sicuro. È come un fiume che è sempre lì, che inghiotte tutto, e che continua a scorrere come se niente fosse mai accaduto.”

“ […] la vita va avanti immutata, trascinata dallo scorrere del tempo.”

“Makoto, perché le luci sembrano sempre così calde? Le luci di sera, voglio dire” gli chiesi una volta. […] “No, secondo me è la luce che c’è dentro le persone nelle case che dà una sensazione di allegria e di calore perché si riflette fuori. Infatti spesso ci si sente tristi anche quando le luci sono accese.”

© Review a cura di Alessia Prestanti

Reading List 2017

Ciao a tutti, readers. Oggi voglio condividere con voi la mia Reading List per quest’anno. Su Goodreads sto cercando di vincere la Reading Challenge 2017, ovvero la sfida personale di leggere almeno 20 libri in quest’anno. Per adesso sono a quota 10! (Dai, che ce la fai Alessia! 🙂 Se volete mi trovate anche lì.)

Comunque ecco i libri che attualmente vorrei leggere (non sono in ordine di preferenza, perché di solito inizio a leggere ciò che mi va di più in quel preciso momento). Nel mezzo ci sono novità e classici che – ahimè – ancora non ho mai letto.

  • Storie della buona notte per bambine ribelli, Elena Favilli
7624909_2261835.jpg
Mondadori
  • Dentro l’acqua, Paula Hawkins
978885666061HIG_11898d699a560b89f5affd746032f508.JPG
Piemme
  • Ciò che inferno non è, Alessandro D’Avenia
cio-che-inferno-non-e-900-401x600.jpg
Mondadori
  • It, Stephen King
1037_it_1204034209.jpg
Sperling & K.
  • La paranza dei bambini, Roberto Saviano
9788807032073_quarta.jpg
Feltrinelli
  • Cime tempestose, Emily Brontë
3979874_283627.jpg
Feltrinelli
  • Jane Eyre, Charlotte Brontë
jane-eyre.jpg
Mondadori
  • Una stanza tutta per sé, Virginia Woolf
9788807900600_quarta.jpg
Feltrinelli
  • Assassinio sull’Orient-Express, Agatha Christie
71MFyWXh2TL.jpg
Mondadori
  • Il buio oltre la siepe, Harper Lee
81UmkuQljyL.jpg
Feltrinelli
  • Un viaggio chiamato vita, Banana Yoshimoto
cover.jpg
Feltrinelli
  • Norwegian Wood, Murakami Haruki
image_book.php.jpeg
Einaudi
  • Prateria: una mappa in profondità, William Least Heat-Moon
9788806129231_0_0_312_80.jpg
Einaudi

Non so se riuscirò a finirli tutti entro questo 2017. Può essere che ne entrino altri in lista. Chissà! Resta il fatto che ci sono una sacco di mondi da scoprire, storie, parole… Ed è questo ciò che mi elettrizza di più, che mi fa desiderare voracemente i libri. Io di solito non ho una lista precisa, tendo a leggere ciò che mi va in quel momento; quando ho appena terminato un libro mi sale l’ “avanti il prossimo” e solitamente seguo il mio umore.

E voi? Qual’è la vostra Reading List? O preferite leggere ciò che vi capita?

Besos!

Alessia

L’arte di essere fragili

📚L’arte di essere fragili📚

come Leopardi può salvarti la vita

 di Alessandro D’Avenia

FullSizeRender 6.jpg

Edito da: Mondadori

⭐️⭐️⭐️3 stelle

Un libro diverso da quelli che leggo di solito. È sviluppato come se l’autore scrivesse delle lettere al poeta Giacomo Leopardi. Le lettere contengono riflessioni, incoraggiamenti, racconti di aneddoti capitati al professore D’Avenia, o discorsi di suoi studenti. Ad ogni nuovo capitolo c’è una citazione di Leopardi e qua e là ce ne sono altre (sue opere o lettere che lui stesso aveva scritto ad amici e alla famiglia). Tutto ciò per arrivare al fulcro della questione: imparare l’arte di essere fragili, ovvero comprendere a pieno se stessi, le proprie passioni, farne tesoro e rendere le nostre vite speciali. Non limitarci a sopravvivere, ma vivere davvero la vita, nonostante le difficoltà e i nostri difetti, imparando ad amarci e ad amare. D’Avenia descrive la sfortunata vita di Giacomo Leopardi (ci dice che il mondo della scuola ha sempre sbagliato relegandolo a “pessimista”) e ci fa vedere tutto dal suo punto di vista, un Leopardi innamorato delle piccole cose e alla ricerca della bellezza della vita, dell’approvazione del padre e dell’amore. Con tutto il rispetto per Leopardi e D’Avenia, l’ho trovato talvolta noioso e un po’ ripetitivo, soprattutto nei concetti espressi. Alcune parti invece sono molto d’ispirazione.

Citazioni:

“[…] l’arte da imparare in questa vita non è quella di essere invincibili e perfetti, ma quella di saper essere come si è, invincibilmente fragili e imperfetti.”

“Non possiamo eliminare le stagioni che servono al seme: le piogge, le nevicate, i rigori dell’inverno, il vento e le bufere, il caldo e la siccità sono tutti elementi che fanno parte del processo, tutti elementi della vita, di cui il seme ha bisogno […]”

“[…] la soluzione è dentro la vita stessa e non fuori di essa: aprirsi al dolore e abitarlo, come una delle stanze del nostro cuore.”

“L’esistenza, senza amore, non è altro che una ridicolaggine, una beffarda tragedia.”

© Review a cura di Alessia Prestanti

La ragazza fantasma

📚La ragazza fantasma📚

di Sophie Kinsella

FullSizeRender 5.jpg

Edito da: Mondadori

⭐️⭐️⭐️⭐️4 stelle

La protagonista di questo romanzo rosa è Lara, una ragazza di ventisette anni un po’ svampita. Tutto nella sua vita sembra andare a rotoli: la sua relazione con Josh è finita, nonostante lei continui a mandargli sms e creda che lui la ami ancora e anche il suo nuovo lavoro non decolla affatto. I genitori le stanno addosso e lei si sente ancor più un disastro. Tutto inizia con il funerale di una vecchia prozia. Durante la funzione, Lara sente una voce femminile reclamare una collana. E’ il fantasma di una ragazza della sua età, vestita di abiti vintage anni venti, che si rivela essere proprio la prozia. Solo lei può vederla e le chiede di interrompere il funerale per non farla cremare: rivuole a tutti i costi la sua collana. Il romanzo prosegue tra una risata e l’altra, in stile Kinsella, e pagina dopo pagina le due ragazze diventano amiche, complici, compagne d’avventura nella disperata ricerca della collana perduta. Una lettura piacevole e divertente che da valore soprattutto all’amicizia.

Citazione:

“Sapete qual è il problema con i genitori? Si è costretti a mentire per proteggerli. E’ per il loro bene. Insomma, prendiamo i miei. Se solo avessero un’ idea della mia reale situazione – soldi, vita sentimentale, impianto idraulico, tasse – gli verrebbe subito un infarto e il dottore chiederebbe: Qualcuno per caso li ha scioccati? E sarebbe tutta colpa mia.”

© Review a cura di Alessia Prestanti